Descrizione

Test monofase per la determinazione qualitativa degli anticorpi del virus HIV 1/2 nel siero o plasma.

Il virus dell’ immunodeficienza umana (HIV-1) tipo 1 e il virus dell’immunodeficienza umana (HIV-2) tipo 2, sono gli agenti eziologici della sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS). Secondo i dati ottenuti, Il contagio del virus HIV avviene tramite rapporti sessuali, con l’esposizione al sangue infetto (inclusi i prodotti come siringhe e aghi infetti) o per il bambino dalla madre durante la gravidanza. Il significato della rilevazione degli anticorpi del virus HIV 1/2 nel sangue, è che si è stati esposti al virus HIV 1/2 .

Questo test è un dispositivo che consente di rilevare gli anticorpi del virus HIV 1/2 nel siero o plasma umano. È solo uno strumento per rivelare gli anticorpi prodotti dal sistema immunitario contro l’HIV 1/2. In caso di esito positivo, il risultato deve essere confermato con altri test, quali il western blot ed Elisa. Questo test rapido è anche altamente specifico contro gli anticorpi del HIV 1 e del HIV 2. Dato che gli antigeni del HIV sono usati come “gripper” nel dispositivo del test, questo è in grado di rilevare qualsiasi classe di anticorpi HIV.

PRINCIPIO

Il test anti-HIV 1/2 è basato sul principio immunocromatografico. Il dispositivo del test comprende il pozzetto del campione con la zona reattiva del test. Il campione è tenuto da una membrana permeabile. La membrana è costituita da tre aree. La prima area è costituita da oro colloidale colorato che diventa più sensibile con antigeni di HIV e questa area diventa mobile, interagendo con il campione aggiunto. La seconda area è quella che contiene antigeni HIV ricombinanti (banda del test). La terza area (banda di controllo) include anche gli anticorpi stabili di controllo sulla membrana. Se ci sono degli anticorpi anti-HIV nel campione, l’antigene HIV costituisce un composto con l’oro colloidale coniugato. Quindi questo composto viene trattenuto dalla banda del test facendo apparire una banda rossa.

Le particelle di oro colloidale non legate continuano il loro capillare movimento fino a quando esse si trovano in prossimità della banda di controllo sulla membrana. Quest’ultime si legano in questo punto a formare la banda di controllo rossa e, di conseguenza di questo, attestano la validità del risultato del test.