Descrizione

Test monofase per la determinazione del virus dell’ epatite C ( Test HCV) nel siero o plasma.

Il Virus dell’epatite C è un virus a singolo filamento a RNA e appartiene alla famiglia dei Flaviviridae. L’HCV è il primo agente delle epatiti non-A e non-B e si trasmette, come l’epatite B, per via parenterale. In tutto il mondo è la principale causa di epatite acuta e cronica. Prevalentemente è trasmessa dal sangue infetto e da prodotti derivati dal sangue da trasfusione. Altre modalità di trasmissione sono l’uso di droga per via endovenosa e la trasmissione al bambino dalla madre infetta durante la gravidanza. L’HCV può anche essere trasmesso tramite rapporti sessuali. Per altre fonti di contaminazione, poiché la carica virale del virus dell’epatite C è bassa, è necessario un periodo di esposizione più lungo. Il rapporto sessuale è un vettore della malattia cronica e in questi casi la saliva può essere la principale fonte di infezione. HCV-RNA è frequentemente rilevato nello sperma degli infetti. Inoltre è più facile il contagio con il virus dell’epatite C attraverso rapporti sessuali con soggetti HCV positivi. Infine, l’ammontare totale del virus e la presenza dell’infezione da HCV è essenziale per la trasmissione sessuale. Il test HCV di quarta generazione anti-HCV è basato sul principio immunocromatografico a sandwich ed è costituito dagli antigeni envelope,NS3,NS4,NS5. Si può rilevare l’HCV dopo 14-30 giorni che è iniziata la produzione di anticorpi. Il test rapido Anti-HCV è un dispositivo che qualitativamente rileva gli anticorpi prodotti contro il virus HCV nel siero o nel plasma. Questo test è solo un test di screening che viene utilizzato per rilevare la presenza degli anticorpi anti HCV. Per fare una diagnosi certa, i risultati di questo test, non devono essere utilizzati come unico mezzo di diagnosi. Devono essere utilizzati ulteriori metodi di diagnosi.

PRINCIPIO

l test HCV è basato su un principio immunocromatografico. Il dispositivo del test comprende il pozzetto del campione con la zona reattiva del test. Il campione è tenuto da una membrana permeabile. La membrana è costituita da tre aree. La prima area è costituita da oro colloidale colorato che diventa più sensibile con antigeni di HCV e questa area diventa mobile interagendo con il campione aggiunto. La seconda area è quella che contiene antigeni HCV ricombinanti (banda del test). La terza area (banda di controllo) include gli anticorpi stabili di controllo sulla membrana. Se ci sono degli anticorpi anti-HCV nel campione, con l’antigene HCV costituiscono un composto con l’oro colloidale coniugato. Quindi questo composto viene trattenuto dalla banda del test facendo apparire una banda rossa. Le particelle di oro colloidale non legate continuano il loro movimento capillare fino a quando si trovano in prossimità della banda di controllo sulla membrana. Quest’ultime si legano in questo punto a formare la banda di controllo rossa che attesta la validità del risultato del test HCV.