Descrizione

INFORMAZIONI CARBOSSIMETILCELLULOSA

I numerosi usi della carbossimetilcellulosa (CMC) derivano dal suo carattere idrofilo, dall’elevata viscosità delle soluzioni diluite, dalla proprietà di formare film resistenti ai grassi, dalla non tossicità e dall’ottimo comportamento come colloide protettore stabilizzante ed incollante.

   La Carbossimetilcellulosa, in particolare, viene impiegata:

  • in agricoltura, come addensante ed agente fissativo e sospensivo di antiparassitari

  • come legante e stabilizzante nelle pitture emulsionate e nei lattici di calce (1:25 con acqua per 25 Lt di colla), dato anche il loro ottimo effetto disperdente sui pigmenti, al 10% come super adesivo

  • come legante di miscele di polveri destinate all’estrusione (pellettizzazione) come, ad esempio, nella produzione di mangimi e fertilizzanti

  • quale addensante da stampa per l’industria tessile, data la compatibilità coi coloranti acidi e diretti

  • negli smalti, nell’industria ceramica

  • nelle emulsioni di cementi e bitumi

  • nell’industria tessile, quale componente nei formulati per l’incollaggio dei filati

  • nell’industria cartaria, in patinatura, nell’impasto e nei trattamenti superficiali (anche antigrasso)

  • come stabilizzante nei detergenti e saponi

ATTENZIONE

NON PER USO ALIMENTARE!!!!