Descrizione

Specifiche Carbone Attivo

Il carbone attivo si può definire un prodotto ricco di carbonio atto a togliere dai liquidi sostanze coloranti o odorose, o ad assorbire gas o vapori a seconda della loro specificità. Le origini del carbone attivo possono essere varie, in prevalenza sono vegetali. Il carbone enologico attivo è un carbone vegetale dotato di un potere adsorbente elevato, ottenuto con un trattamento appropriato senza impiego di materie impregnanti, si presenta come polvere nera insapore e inodore.

Nei confronti degli acidi i carboni dimostrano selettività in quanto il più assorbito è l’ ac. Tannico, sulle sostanze azotate arrivano ad assorbire fino al 26% del loro totale, le sostanze pectiche sono adsorbite fino ad massimo del 20% del totale, nei confronti degli eteri volatili hanno una attività di adsorbimento fino al 10%, infine il ferro è molto sensibile e viene adsorbito in quantità ragguardevoli.

  • Il carbone attivo possiede un’alta attività adsorbente degli odori e dei sapori anomali del mosto.
  • Da 50 a 100 gr. per hl per azione decolorante.
  • Sono opportune in vendemmia prove di dosaggio ed un controllo finale sul prodotto
  • Si scioglie il prodotto direttamente nel prodotto
  • Occorre mescolarli bene per massimo contatto particelle carbone/ mosto.
  • Per i torchiati o mosti molto colorati speciali le dosi aumentano.
  • Prodotto di origine vegetale a basso contenuto di metalli pesanti.

Utilizzi Carbone Attivo

I principali utilizzi del carbone attivo sono:

Formati disponibili:

Barattolo da 900 gr

Prodotto confezionato in sacco ed inserito in barattolo, consente una corretta conservazione del prodotto mantenendo inalterato l’efficacia del prodotto.